MANAGEMENT DEL TERZO SETTORE

“Advocacy e strumenti gestionali per chi opera in ambito salute”

Focus sul volontariato nei Centri di Senologia

Il corso di Alta Formazione è mirato ad incrementare nelle Associazione partecipanti:

  • la rappresentatitivà -> affinché siano un punto di riferimento per tutti gli interlocutori istituzionali,
  • l’autorevolezza -> affinché grazie a una buona padronanza delle tecniche di negoziazione, rappresentino autorevolmente i diritti delle pazienti;
  • il riconoscimento -> affinché siano messe in grado di contribuire concretamente a migliorare le attività e i servizi all’interno del quadro normativo di riferimento.

I partecipanti acquisiranno le competenze necessarie affinché le Associazioni di volontariato che rappresentano possano risultare più credibili nei confronti dei soggetti con cui si interfacciano e quindi essere riconosciute come interlocutori qualificati, con i quali creare progetti di sviluppo per la salute sul territorio. A tal fine, faranno parte integrante del corso docenze e contributi di esperti provenienti dal mondo sanitario, istituzionali, legislativo, formativo. I moduli formativi prevedono lezioni frontali, integrate da testimonianze ed esercitazioni in aula. 

I Edizione Milano, ottobre e novembre 2019
Università Cattolica del Sacro Cuore in Via Carducci 28/30 Largo Francesco Vito 1.

II Edizione Roma, febbraio – marzo 2020
Università Cattolica del Sacro Cuore in Largo Francesco Vito 1

Il programma di ogni edizione si compone di 50 ore d’ aula complessive, suddivide in otto moduli di 12,5 ore.

Ciascun modulo si svolgerà nelle giornate il venerdì dalle 10:00 alle 19:00 e il sabato dalle 9:00 alle 13:30.

Per il conseguimento del titolo è necessario partecipare all’80% dell’attività didattica.

CALENDARIO DELLE LEZIONI

Milano 2019 Roma 2020
4 e 5 ottobre 13, 14 e 15 febbraio
25 e 26 ottobre 28 e 29 febbraio
15 e 16 novembre 6 e 7 marzo
29 e 30 novembre

 

ISCRIZIONE AL CORSO

Il corso è rivolto a un massimo di 40 partecipanti, cittadini italiani e stranieri appartenenti alle Associazioni di volontariato che hanno una relazione stretta (sono in contatto, frequentano o sono all’interno) con una delle Breast Unit del proprio territorio. Qualora rimangano posti disponibili, potranno essere ammessi anche altri corsisti ritenuti idonei.

Le iscrizioni sono chiuse. Un comitato interno sta effettuando la valutazione delle domande e l’idoneità dei candidati. 

In collaborazione con


Con il contributo non condizionante di

 

Si ringrazia:

PROGRAMMA COMPLETO

MODULO 1. IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE E IL TERZO SETTORE

LEA Livello Essenziale di Assistenza

Organi competenze nazionali: Ministero della Salute, Consiglio superiore di sanità, Istituto superiore di sanità, AGE.NA.S, A.I.F.A

I rapporti con le istituzioni nazionali dal SSN al SSR

Organi e competenze regionali

Finanziamento: il fondo sanitario nazionale e i cosiddetti piani di rientro

MODULO 2. LA RIFORMA DEL TERZO SETTORE

La riforma e gli enti coinvolti

Opportunità e prospettiva della riforma

Regime fiscale

Adeguamento statutario

MODULO 3. BREAST UNIT: CERTIFICAZIONE, RETI ONCOLOGICHE E PDTA

Cabine di regia regionali e audit delle Breast Unit: il modello hub and spoke e gli altri modelli previsti.

Lo screening mammografico in Italia: a che punto siamo.

Modello delle Breast Unit e loro sostenibilità.

La sensibilizzazione della popolazione italiana per la prevenzione del tumore al seno.

La certificazione dei Centri di Senologia.

Capitolo V – Le Linee Guida di Europa Donna Italia: il paradigma innovativo.

Panoramica su PDTA regionali e aziendali.

MODULO 4. LE NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA

Studi clinici tra partecipazione, trasparenza e consenso informato – Il ruolo delle Associazioni.

La personalizzazione della cura.

MODULO 5. LA POLITICA FARMACEUTICA 

La politica farmacautica in ambito regionale.

Processo regolatorio dei farmaci: dalla ricerca all’accesso.

MODULO 6. ADVOCACY, FUNDRAISING E RENDICONTAZIONE

Patient Advocacy: applicazioni pratiche per le Associazioni pazienti.

L’importanza del fundraising e la sua declinazione per le Associazioni pazienti.

Gestire e rendicontare il denaro e l’impatto.

MODULO 7. ENGAGEMENT DEL PAZIENTE, RUOLO DEL VOLONTARIO E DEL PAZIENTE ESPERTO NEGLI STUDI CLINICI

Dopo il tumore – I percorsi di riabilitazione e il contributo di A.N.DO.S.

Empatia o distacco? Quale approccio migliore nelle relazioni.

Aspetti psicologici del rapporto volontaria/paziente nelle varie fasi del percorso.

Come evitare il burn-out del volontario.

Engagement del paziente: la partecipazione alla cura.

L’efficacia nell’ascolto del bisogno della paziente e dei familiari: l’approccio migliore.

Il ruolo della paziente esperta negli studi clinici.

I comitati etici: accreditamento dell’AV nel Comitato etico e compiti.

MODULO 8. ACCREDITAMENTO E NEGOZIAZIONE – L’ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO CREDIBILE E RICONOSCIUTA

Modalità per ottenere l’accreditamento.

Role-playing in gruppi.

MODULO 9. LA COMUNICAZIONE

La buona comunicazione per costruire una buona reputazione.

Comunicare con i vari stakeholder.

Relazioni con i media e ufficio stampa: come costruire la comunicazione per i giornalisti.

I social nell’era digitale.

Comunicare con le istituzioni: chi sono, come funzionano e come interagire con esse.