I dati sono aggiornati al 27 aprile 2020.

Nota

La DGR 404 del 27/04/2020 riporta al punto 3:

“Delibera di stabilire che ogni struttura provveda a definire, in relazione ai criteri che seguono, sulla base della valutazione dello specifico quadro clinico dei singoli casi esaminati, i ricoveri programmati non ulteriormente procrastinabili in relazione a:

  1. classe di priorità (classe A, classe B a partire dai pazienti già in lista e per i quali sono già trascorsi i 60 giorni di attesa);
  2. patologia (es. oncologici);
  3. condizione clinica (pazienti in evoluzione negativa/aggravamento)”.

….

«Il programma di screening dei tumori della mammella va ripreso prioritariamente, sia per l’incidenza del carcinoma mammario, che per la biologia di questa lesione, avviando la ripartenza degli inviti di I livello. Le Aziende dovranno inoltre garantire la presa in carico e la sorveglianza delle donne definite a rischio elevato secondo il programma per la valutazione del rischio eredo-familiare (profilo 3) e di esaurire, ancora prima delle chiamate di primo livello, gli eventuali “early recall” pendenti».