Europa Donna Italia ha deciso di avviare un programma di indagine e rilevamento delle criticità e dei casi virtuosi in cui sono coinvolte, in ambito lavorativo, le donne colpite dal tumore.
L’obiettivo dell’Osservatorio è produrre una serie di raccomandazioni e proposte da presentare alle aziende e ai legislatori, per venire incontro ai bisogni di questa particolare categoria di lavoratrici.

Grazie ai progressi delle tecniche diagnostiche e terapeutiche, infatti, sono sempre più numerose le donne che, dopo l’intervento per tumore al seno, superano il periodo di malattia e tornano alla vita quotidiana, lavorativa e familiare. Una delle problematiche più sentite in questa fase riguarda proprio il lavoro: al momento del rientro, le donne costrette ad assentarsi a causa della malattia si trovano spesso di fronte a diversi tipi di ostacoli.

  • insufficienza e quindi superamento dei giorni di aspettativa con conservazione del posto;
  • difficoltà a svolgere alcune mansioni a cui può seguire un demansionamento o il cambio di tipologia di lavoro;
  • atteggiamento pregiudiziale del datore di lavoro nei confronti della donna operata (con casi di licenziamento).

Nel 2015 Europa Donna Italia ha avviato una collaborazione con il Centro Studi Lavori e Riforme del dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia (CesLaR). La partnership ha portato alla messa a punto di un percorso di sensibilizzazione e formazione – rivolto sia ai direttori del personale e responsabili delle risorse umane, sia alle associazioni femminili iscritte a Europa Donna – relativo alla normativa a sostegno delle lavoratrici affette da patologie oncologiche invalidanti. In collaborazione con le associazioni “TutteperItalia” e “NoituttiperBologna”, il CesLaR, ha inoltre stilato un opuscolo (link) che raccoglie le informazioni essenziali per far valere i diritti e adempiere ai doveri previsti dal nostro sistema sanitario, assistenziale, previdenziale.

Nel 2014, con la collaborazione dell’Istituto di Ricerca EuroMedia Research, è stata condotta una prima indagine qualitativa sulla situazione delle lavoratrici dipendenti, con interviste telefoniche alle lavoratrici e ai responsabili aziendali delle risorse umane (guarda i risultati). Sulla base dei dati raccolti, sono state elaborate 10 proposte operative da sottoporre alle Istituzioni competenti per risolvere le principali criticità (leggi il documento).

Download

I risultati dell’indagine

Tumore al Seno:
Il rapporto lavoratrice-azienda e il rientro post malattia
Milano, febbraio 2015
SINTESI DEI RISULTATI