I centri di senologia multidisciplinari – in inglese Breast Units – rappresentano lo stato dell’arte nella cura e assistenza di chi affronta un tumore al seno. Una Breast Unit non è necessariamente un luogo fisico, bensì un percorso unitario e multidisciplinare, che va dal protocollo di indagini diagnostiche per la diagnosi precoce, agli approfondimenti diagnostici, alla riabilitazione post-operatoria, fisica e psicologica, ai controlli nel lungo periodo (follow-up), compresa la gestione del rischio ereditario. Prevede al suo interno la presenza di un’associazione di volontariato.

La donna è seguita da un’équipe di specialisti di differente formazione, curata secondo i più avanzati standard europei e accompagnata durante l’intero percorso terapeutico. In ogni tappa, dalla diagnosi ai controlli successivi (follow-up), il centro di senologia prevede la presa in carico di tutti i bisogni fisici e psicologici della donna affetta da una patologia complessa come il carcinoma mammario, nelle sue diverse rappresentazioni.

In alcune Regioni lo sviluppo della rete di Breast Unit, per le quali il Ministero della Salute ha emanato specifiche linee di indirizzo, non è stato ancora completato e in altre nemmeno avviato. Per questo Europa Donna ha avviato un percorso mirato a promuovere l’istituzione delle Breast Unit, sollecitando le istituzioni regionali, informando la popolazione femminile e coinvolgendo la comunità scientifica e le associazioni di volontariato presenti nel territorio.

flag (1)

2014 – In Italia, il 18 dicembre 2014 è stata siglata l’intesa Stato-Regioni che ha stabilito l’istituzione dei Centri di Senologia multidisciplinari. Il documento ministeriale approvato in quella occasione (“Linee di indirizzo sulle modalità organizzative ed assistenziali della rete dei centri di senologia”) definisce i requisiti essenziali per i percorsi diagnostico-terapeutici in senologia. Le Regioni sono tenute ad adeguare le loro strutture per garantire la presenza di un numero adeguato di Centri di Senologia che rispettino un elenco di requisiti.

2006 – Nell’ottobre del 2006, il parlamento europeo ha adottato una seconda risoluzione, in cui esortava gli Stati membri ad assicurare entro il 2016 la presenza di Centri di Senologia multidisciplinari su tutto il territorio nazionale, in conformità alle linee guida europee. L’obiettivo dei centri multidisciplinari è di trattare specificatamente il tumore al seno per incrementare la sopravvivenza e la qualità della vita delle donne europee.

flag (1)
flag (1)

2003 – Il Parlamento europeo ha emanato una risoluzione per affermare la necessità di assicurare l’accesso allo screening, alle terapie per il tumore al seno e ai controlli periodici di follow-up in tutti gli Stati membri, al fine di ridurre la mortalità per questa malattia e le disparità tra le diverse nazioni.

LE ASSOCIAZIONI

Il capitolo V delle linee di indirizzo prevede la partecipazione attiva delle pazienti, dei cittadini e dei volontari nei centri di senologia multidisciplinari. Diventa quindi fondamentale che le associazioni di volontariato presenti nelle Breast Unit assumano una funzione sempre più importante e abbiano consapevolezza del proprio ruolo, nonché siano capaci di relazionarsi con i diversi attori coinvolti.

Europa Donna Italia ha sviluppato un progetto di formazione per rendere le associazioni capaci e autorevoli, in grado di porsi come punto di riferimento per i medici, le pazienti, le istituzioni locali e l’opinione pubblica. Il libro bianco raccoglie i punti salienti del corso formativo, le linee guida per le associazioni e le raccomandazioni al Ministero della Salute per sollecitare le Regioni a implementare le Breast Unit.

DIECI RACCOMANDAZIONI

Il 1 dicembre 2016 Europa Donna ha presentato alla stampa 10 Raccomandazioni, redatte con il contributo delle Associazioni di volontariato che operano nelle Breast Unit, indirizzate al Ministro della Salute affinché solleciti e monitori lo sviluppo dei centri su tutto il territorio nazionale, garantendone il rispetto dei requisiti indicati dalle linee guida europee.

Il libro

Scopri di più